Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

« Torna agli eventi

TangoMiAmor – Ensemble FlaVio

Inizio:
26 Novembre 2011 19:30
Fine:
26 Novembre 2011 22:00
Prezzo:
15 euro
Locale:
Domus Talenti
Indirizzo:
Via delle Quattro Fontane 113, Roma, Roma, Italia

Sabato 26 Novembre 2011 , ore 19,30 ingresso 15 euro – dopo il concerto Aperitivo offerto

Info e prenotazioni: info@domustalenti.it  06-97996300


.“TANGOMIAMOR.”

musiche di

Ge r a r d o Ma t o s Ro d r i g u e z

J u a n De Di o s F i l i b e r t o

Ca r l o s Ga r d e l

As t o r P i a z z o l l a

ENSEMBLE FLAVIO

Elisabetta DI FORTUNATO, flauto

Alessio FUMAGALLI, violino

Alessandra MONACELLI, viola

Marcello SALVATORI, violoncello

Marco SALDARELLI, violoncello

Roberto BONGIOVANNI, pianoforte


Ensemble FlaVio

Elisabetta Di Fortunato, flauto

Alessio Fumagalli, violino

Alessandra Monacelli, viola

Marcello Salvatori, violoncello

Marco Saldarelli, violoncello

Roberto Bongiovanni, pianoforte

L’Ensemble FlaVio, è composto da musicisti formatisi nei migliori Conservatori di Musica italiani.

Di recente costituzione, l’Ensemble FlaVio si prefigge lo scopo di divulgare la musica del “Tango” nelle sue tre forme “ballato, cantato, ascoltato”.

Diversi sono i concerti svolti in Italia, e di particolare rilevanza sono le ultime esibizioni tenute a Roma, nello splendido scenario del Grande Salone Centrale della Galleria Borghese e Accademia Reale di Spagna per la “European Music Day” nelle edizioni 2010 e 2011, “Concerto per un pozzo in Etiopia” presso i Musei Capitolini e “Divagazioni sul Tango al Palazzetto dell’Arte” presso Palazzo Bourbon dal Monte di Sovana, ottenendo sempre ampi consensi da parte del numeroso pubblico intervenuto.

L’Ensemble FlaVio ha in programma per il 2012 una tournèe in Argentina e Stati Uniti d’America,  dove terrà concerti a Buenos Aires e New York.



“TANGOMIAMOR”

GERARDO MATOS RODRIGUEZ

La Cumparsita

JUAN DE DIOS FILIBERTO

Quejas de bandoneon

CARLOS GARDEL

El dia que me quiera, Por una cabeza

ASTOR PIAZZOLLA

Adios Nonino, Oblivion, Milonga del Angel, Las cuatro estaciones porteñas

Il grande poeta argentino Jorge Luis Borges definì il tango “un sentimento triste che si balla”.

Il tango nasce come danza nella Buenos Aires di fine Ottocento: di quell’epoca sono “Quejas de Bandoneón” di Juan de Dios Filiberto e la celeberrima “Cumparsita” di Gerardo Matos Rodriguez.

Negli anni Trenta del secolo scorso si verifica la prima grande rivoluzione del tango con Carlos Gardel, un cantante che portò il tango a Hollywood, Parigi e successivamente in tutto il mondo. Con Gardel nasce il tango che si canta, perché questa musica diventa canzone, anche molto vicina alla canzone italiana nella sua poeticità e musicalità. Esempi celebri di questa nuova forma di tango sono “Por una cabeza” e “El día que me quieras”.

La terza e definitiva evoluzione del tango si compie con Astor Piazzolla, che dalla seconda metà del Novecento incorpora al tango elementi del jazz e della musica moderna.

Nasce così il tango che si ascolta e che entra definitivamente nelle sale da concerto, dove viene eseguito accanto a musica del repertorio classico e romantico.

Dal genio di Piazzolla proponiamo “Adios Nonino”, “Oblivion”, “Milonga del Angel” e “Las cuatro estaciones porteñas”, brani che mostrano come il tango abbia ormai acquisito definitivamente la sua attuale universalità, senza perdere gli odori e le atmosfere che si respiravano per le strade di quel vecchio porto di Buenos Aires, dove gli immigranti arrivarono pieni di speranze.

Condividi su:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • Add to favorites
  • RSS
  • Twitter

 

I commenti sono chiusi.