Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

« Torna agli eventi

Mostra SEGNALI DI LIBERTA’ di ALBA MONTORI

Inizio:
1 Marzo 2011 19:00
Fine:
8 Aprile 2011 19:00
Prezzo:
ingresso libero
Locale:
Domus Talenti
Telefono:
0697996300
Indirizzo:
Via delle quattro fontane 113, Roma, RM, Italia, 00184

mostra:           SEGNALI DI LIBERTA’ di Alba Montori
luogo:              Domus Talenti Esposizioni
via Quattro Fontane, 113 – 00184 Roma
tel. 06 97996300  
fax. 06 99704798
cell. 366 3198327

A cura di :       Riccardo Peloso

Inaugurazione:   mercoledì 30 marzo 2011,  ore  19.00
durata:   mercoledì 30 marzo – martedì 12 aprile 2011
orario: feriale  ore 16 – 19    -    festivi ore  10 – 19

le opere possono essere visitate anche nel sito http://albamontori.com

Il nuovo appuntamento con le opere che  Alba Montori presenta alla Domus Talenti Esposizioni, copre un arco di tempo di circa quaranta anni, ed è una piccola antologica di tutta la sua produzione, che spazia tra pittura, scultura e ceramica, tenendo sempre fede al suo credo artistico, cioè che nulla può essere completamente distrutto ma tutto può essere riciclato; reinventando una realtà artistica fornita di una nuova anima. E che molto spesso quello che apparentemente è un rifiuto può diventare invece una diversa nascita sotto il manto dell’arte, a patto che ad operare sia un artista pieno di coraggio, sensibilità e genialità creando atmosfere tali per cui si  possa sfuggire da un mondo orribilmente omologato i cui modelli sono imposti.

Questa mostra, pur prendendo in considerazione un ambito cronologico circoscritto, intende portare all’attenzione la figura di un’ Artista dalla volontà trasgressiva  nel segno di una originalità creativa di notevole spessore.

N.B. Si prega cortesemente la diffusione e la pubblicazione dell’evento.

Ufficio Stampa e P.R.  :   Riccardo Peloso   - tel 338 9945514






































Alba Montori, romana, figlia d’arte, ha insegnato disegno, grafica e storia dell’arte nelle scuole superiori statali dal 1967 al 1997, ma continuando a creare scultura e pittura, poesia e scrittura.
Acquerellista fin dall’infanzia poi liceo scientifico e artistico, a 18 Maestra ceramista, Accademia di Belle Arti fino al 1969, sperimenta da sempre tecniche e materiali, dai più tradizionali ai più nuovi e inconsueti, perchè sostiene che se arte e creatività sono cose vive e comunicative, vanno vissute da tutti, non solo da e tra gli “addetti ai lavori perchè chiunque è in grado di capirne, apprezzarne e goderne i messaggi, se è mentalmente libero.
La riciclarte, cioè realizzata con materiali di risulta, è un suo cimento creativo fin dal 1964, cui ha aggiunto dal 1998 la digital art.
Ha esposto e continua ad esporre in mostre personali e collettive in Italia, ma dal 1983 ha eletto domicilio artistico a Fabrica di Roma con l’atelier X-Fly .
Colà continua a realizzare le sue opere perseguendo unicamente la sua creatività, presentando là dal 2001 le varie opere man mano che vengono ultimate.

Per un panorama più ampio dell’attività dell’artista si consiglia di cercare su Google Alba Montori o visitare il sito http://albamontori.com

“SEGNALI DI LIBERTA’ “

Chiudi gli occhi, libera la mente, e immagina quello che vedrai…”
L’arte di Alba Montori é così. E sarà sempre così.
L’arte si può esprimere coi mezzi tradizionali d’una volta (intendo colore/forma) o sovrapporsi con i mezzi tecnici messi a disposizione dai ritrovati moderni dei materiali –  colori acrilici, plexiglass, polistirolo, etc. creando atmosfere per descrivere con un linguaggio rinnovato e attuale le tematiche di sempre, trasmettendo all’interno di esse quelle che sono il bagaglio culturale sensibile che ogni artista sente la necessità di esprimere, in un mondo orribilmente omologato in cui i modelli sono imposti.
L’integrità complessa e la ricchezza sofisticata nel lavoro di Alba Montori si insinua nei recessi della coscienza con strumenti adeguati ed elaborati che vanno dal colore del dipinto alla scultura, tali da esprimere in un “unicum” la completezza dell’opera d’arte.
Il tutto con grandi riferimenti a quelli che forse sono stati, per una libera scelta, i suoi modelli elettivi: i “mobiles” di Alexander Calder, Joan Miro, Yves Tanguy. Ciò che non sarà più chiede di diventare per sempre. I colori dei sogni modificano spesso i toni della realtà, svelano l’arcano, dando nuova forma e prospettiva.
Alba Montori mostra spesso tutto quello che prima immaginava e vedeva con colori e forme diversi, reinventando una realtà che è forse il colore dell’anima, senza inganni e travestimenti, dando vita ad una personalissima opera d’arte.”
(RICCARDO PELOSO:  ”Segnali di Libertà”  2010)

§  Alba Montori

curriculum ristretto mostre


1965 – 1969  - collettive a Roma, Celano, Fiuggi
1967 –  I° premio Maestro ceramista – Camera di Commercio di Roma
1968 –  Premio Scalfaro  - ACLI Roma sud
1970 –  fonda il Movimento di liberazione pan/sessuale poi FUORI!
1973 – personale con Alfredo Montori  - Roma, Teatro Tor di Nona
1974 –  personale con Luciano Frontali – Roma, Teatro Tor di Nona
1973 – 1979: collabora con l’MLD (Movimento di Liberazione della Donna),organizza e conduce a Roma il consultorio del FUORI! c/o Partito Radicale
1976 – 1980 elabora e conduce programmi di informazione su RadioRadicale, RadioCittàFutura, Radio OndaRossa
1979 –  programmi  sociopolitica- Teleroma 56
1979 – 1981: redattrice QuotidianoDonna e Radio Lilith
1991 -  pubblica miniguida (Fabrica di Roma: dove-quando, come-perchè)
1988 – 1992: collabora con la rivista TusciaPRESS
1993 – 1994: espone “E’nato” presepe/scultura in ceramica invetriata nella collettiva “ I presepi alla Rocca” – Subiaco
1995 –  personale “L’opera come specchio della coscienza”  – Roma, Galleria della tartaruga
1996 –  collettiva “ solo acquarello” – Roma, Galleria della tartaruga
1998 –  collettiva MI.MI. ( incisioni) – Roma, Galleria della tartaruga
1998 –  personale “ Lovestory 1” – Roma, Galleria della tartaruga
1998 –  collettiva AIDIM –  “SanPellegrino in fiore”    - Viterbo
1999 –  collettiva AIDIM  - Sala Gatti – Viterbo
2000 –  collettiva AIDIM – “SanPellegrino in fiore”  – Viterbo
2000 -  collettiva AIDIM  Arte in forma di rosa “ La Rosa e la Mandragora”- Parco di villa Lante, Bagnaia ( Viterbo)
2000 -  collettiva AIDIM – Chesa degli Almadiani, Viterbo
2001 -  personale: “ Lovestory 2”  RiciclAlba 1997-2001 – X-Fly – Fabrica di Roma ( Viterbo)
2002 -  personale: “ Lovestory 3”RiciclAlba –  X-Fly – Fabrica di Roma ( Viterbo)
2004 –   personale: “ Lovestory 4” RiciclAlba – X-Fly – Fabrica di Roma ( Viterbo)
2006 –   performance “ riciclo estemporaneo”- X-Fly – Fabrica di Roma ( Viterbo)
2008 –  personale: “NoLove 1”  (poi  Riciclarte  Firenze ) – X-Fly – Fabrica di Roma ( Viterbo)
2008 –   personale: “ Lovestory 5 RiciclAlba -X-Fly – Fabrica di Roma ( Viterbo)
2008 – allestimento mostra documentaria “ Massimo Consoli, marinese d’affetti speciali” – Museo civico Mastroianni di Marino ( Roma)
2009 – personale: “RiciclAlba PopPorn Bijoux 1-sculture portatili “- sede Fondazione LucianoMassimo Consoli – Roma
2009 –   personale :”RiciclAlba PopPorn Bijoux 1”- sculture portatili – X-Fly – Fabrica di Roma ( Viterbo)
2009 –   collettiva ”RiciclAlba PopPorn) Bijoux 1” – sculture portatili a ScArtAttak – Roma
2010 – RiciclAlba  in Tumultiartistici di Teresa Covello – Papyrus Café, Roma
2010 –   personale: “ Lovestory 6” RiciclAlba –  X-Fly -Fabrica di Roma ( Viterbo)

Condividi su:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • Add to favorites
  • RSS
  • Twitter

 

I commenti sono chiusi.